Essere Amici della Terra significa avvicinarsi all'ambiente con fantasia e intelligenza, conoscenza ed emozione, responsabilità e cultura. Significa lottare contro la burocrazia e l'ideologia, l'uniformità e l'autoritarismo, e ogni tentativo di eliminare la diversità e l'autonomia.

 

  • SCARICA GLI ATTI DELLA CONFERENZA


Il 14° Congresso nazionale straordinario degli Amici della Terra-Italia si terrà a Roma, sabato 18 aprile 2015, dalle ore 9,30 alle 18,  in Viale Trastevere 143B, presso il Gazebo dello storico Centro anziani trasteverino, sul seguente ordine del giorno:

  1. Programma di attività degli Amici della Terra-Italia.
  2. Proposte per una battaglia delle idee nel movimento ambientalista e per un programma di nuove relazioni internazionali.
  3. Elezione degli organi sociali.
  4. Approvazione di modifiche statutarie dovute per adeguamento alle leggi e per presa d’atto della rottura con FOEI.

Il Congresso è aperto a tutti i soci ma solo quelli in regola con il versamento delle quote annuali potranno prendere parte alle votazioni. Per motivi di capienza della sala, vi preghiamo di preannunciare la vostra partecipazione.

Lettera a tutti gli amici

di Rosa Filippini

Cari amici,

Qualcuno di voi farà dell’ironia sulla decisione di tenere il congresso presso il Centro Anziani, ma vi assicuro che il Gazebo di Viale Trastevere è un posto piacevole, quale che sia la vostra età, per passare un sabato di aprile a discutere se c’è davvero bisogno di un’associazione libera e come si fa a mantenerla tale.

In questi mesi, dal dibattito interno all’Associazione e dalle sollecitazioni di molti amici esterni ad essa (assai più numerosi di quanto siamo abituati a pensare), è emersa una nuova consapevolezza del valore e dell’unicità dell’esperienza maturata dagli Amici della Terra Italia in quasi 38 anni di vita e della necessità di salvaguardarne l’identità, la storia e le potenzialità per il futuro.

Per questo, ho proposto di avviare una fase di rinnovamento della nostra organizzazione ampliando la sua base associativa e rinnovando le responsabilità di direzione e di gestione. Per parte mia,  mantengo la disponibilità  a lavorare nell’associazione con immutato impegno ma, dopo 20 anni ininterrotti alla Presidenza, intendo farlo a sostegno di un nuovo Presidente. Dalla Direzione è emersa la candidatura di Monica Tommasi che ha dato la sua disponibilità e che ha registrato anche un ampio gradimento nel Consiglio Nazionale.

E’ l’occasione giusta per iscriversi, se non lo avete mai fatto, e per rinnovare l’iscrizione se siete già soci. Servirà a darci coraggio. A noi tutti, a voi stessi e anche a Monica.

 

Cari saluti.

La Presidente

Rosa Filippini

E’ ora di cambiare la tariffa progressiva

COMUNICATO STAMPA

ROMA, 19-3-2015

Gli Amici della Terra sulla riforma della tariffa elettrica

Filippini: “ Promuovere gli usi efficienti del vettore elettrico, privilegiare la comprensibilità delle bollette e la tutela delle utenze disagiate”

Un nuovo obiettivo: ridurre l'intesità energetica

da Nuova Energia 6/2014

di Tommaso Franci

Proposta per coniugare efficienza e competitività

Nella seconda metà del 2014 sono stati definiti i principali strumenti d'indirizzo per gli 2020 delle politiche italiane di promozione dell'efficienza energetica ed è stato definito il quadro 2030 per le future politiche dell'energia e del clima dell'Unione Europea

Scarica l'articolo in pdf 

Tornano i Maxi Incentivi a Spese dei Consumatori e del Paesaggio

di Rosa Filippini

Ministero dello Sviluppo schizofrenico: con un decreto “spalma” gli incentivi già attribuiti al fine di ridurre le bollette, con un altro vorrebbe distribuirne di nuovi rialzando le bollette oltre ogni limite già stabilito.


Ci risiamo: sembra che anche questo governo non riesca a resistere al fascino della lobby eolica e si appresti a dare ancora altri soldi agli impianti di rinnovabili elettriche  a spese delle nostre bollette e del paesaggio italiano. E’ il viceministro allo Sviluppo economico, Claudio De Vincenti, ad annunciare un provvedimento “tampone” per ridefinire il tetto di 5,8 miliardi di euro destinati dal decreto 6 luglio 2012 agli incentivi alle fonti rinnovabili elettriche diverse dal fotovoltaico.

Pregiudizi da smaltire (definitivamente)

da Nuova Energia 1/2015

di Rosa Filippini

Miti e tabù paralizzano i sistemi di gestione dei rifiuti

Con la Conferenza Chiudere il Cerchio, tenuta a Milano lo scorso autunno, gli Amici della Terra hanno ripreso l’iniziativa contro l’emergenza rifiuti divenuta endemica in gran parte del territorio nazionale - ora persino nella Capitale - al punto da non fare più notizia e di essere diventata marginale nel dibattito politico, confinata fra le tecnicalità, la cronaca nera e quella giudiziaria.

Scarica l'articolo in pdf 

Rifiuti urbani. Primo: abbattere i pregiudizi contro il recupero energetico

di Rosa Filippini

pubblicato da AgiEnergia mercoledì 11 febbraio 2015

Gli Amici della Terra hanno sostenuto la scelta del Governo di introdurre nel Decreto Legge“Sblocca Italia” un intero articolo (art. 35) con lo scopo di dotare finalmente il Mezzogiorno degli impianti di recupero e di termovalorizzazione necessari all’autosufficienza, di ottimizzare in tutta Italia l’uso di quelli già esistenti, di arrestare l’esportazione di rifiuti urbani all’estero e superare lo stato di infrazione delle normative UE per l’uso abnorme che ancora viene fatto delle discariche nella gestione dei rifiuti urbani.

Leggi tutto

I soldi facili dei mercanti d'aria

da Repubblica del 17/11/2014

di Mario Pirani

Ci risiamo. Sembra che anche questo governo, che pur sembrava animato da propositi risanatori, si pronto a piegarsi alle richieste di nuovi incentivi da parte delle lobby eoliche...

Scarica l'aricolo in pdf