Al via i Progetti circoLABS e Unbox Eat!

Educazione Ambientale ed economia circolare

Il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare cofinanzierà due nostri progetti di educazione ambientale, nell'ambito della nostra campagna "ZeroSprechi - verso l'economia circolare".

Abbiamo voluto proseguire il lavoro di #ZeroSprechi iniziando a lavorare con i ragazzi nelle scuole, entrambi i progetti infatti si baseranno su laboratori che affrontano la circolarità partendo dall’esperienza pratica e quotidiana dei ragazzi, aiutandoli ad avvicinarsi ai temi del riuso e dello sviluppo sostenibile.

#M6NTHS per END THE CAGE AGE

Gli Amici della Terra continuano a supportare l’Iniziativa dei Cittadini Europei “End the cage age” contro l’uso delle gabbie negli allevamenti

Vi presentiamo M6NTHS (6 mesi), un cortometraggio della regista olandese Eline Helena Schellekens che mostra la vita di un suinetto che cresce in un allevamento intensivo. Potete vederlo in versione completa e in esclusiva, fino al 18 febbraio, su questo sito web e quelli delle ONG aderenti all’Iniziativa.

Il film è vincitore di un Panda Award, il più importante riconoscimento per i film sulla natura.

Piano Energia e Clima: “Una buona base di partenza”

Tommasi: “necessario rendere più solido l’approccio su efficienza energetica e rinnovabili termiche”

Roma, 15 Gennaio 2019 - Gli Amici della Terra considerano una buona base di partenza (adeguata, utile per far partire il confronto) la proposta di Piano Nazionale Integrato Energia e Clima (PNEC) inviata dal Governo alla commissione UE nei primi giorni di gennaio. Ciò consente di aprire una fase di confronto per definirne in modo più compiuto i contenuti.

Occorre affamare le discariche, non gli inceneritori

Comunicato Stampa - Roma, 16 novembre 2018 

“Non si può agitare la questione dei rifiuti ignorando i dati più evidenti della realtà. In Europa e in Italia, le regioni dotate di inceneritori per il recupero di energia sono le uniche anche in grado di recuperare la materia, riciclando la gran parte dei rifiuti prodotti. Tutte le altre regioni, soprattutto quelle con un grave deficit di impiantistica, hanno ancora un esagerato conferimento in discarica e un imbarazzante export di rifiuti.

  • testata sito 2 250

Tweet