XIV Conferenza Nazionale sull'Efficienza Energetica

on .

L'INSOSTENIBILE PREZZO DELLO SPRECO

Servono nuove politiche europee e italiane per garantire sicurezza energetica e decarbonizzazione

5  e 6 dicembre 2022

Roma, Palazzo Baldassini - via delle Coppelle 35 

 

📍La registrazione è obbligatoria, per partecipare compila il Form in fondo alla pagina

oppureSEGUI LE DIRETTE

L’impatto con la guerra di Putin ha costretto l’Unione Europea e l’opinione pubblica ad un bagno di realismo e a fare i conti con l’incertezza degli approvvigionamenti delle risorse e con l’aumento dei loro prezzi.

Diventa sempre più chiaro che non è vero che i combustibili fossili possano essere sostituiti in pochi anni solo da fonti rinnovabili elettriche intermittenti, idrogeno verde, batterie e veicoli elettrici come viene fatto credere da un approccio ambientalista superficiale, che ha condizionato anche l’Unione Europea nel suo Green Deal e riflesso sia nel pacchetto Fit for 55 che nel RepowerEU.

Per conseguire obiettivi certi di decarbonizzazione in Europa e, soprattutto, per promuovere anche nel resto del mondo l’avvio di politiche di riduzione delle emissioni dannose (senza le quali, lo sforzo europeo, benché costoso, sarebbe inutile) occorrono strategie energetico-ambientali complesse e basate sulla realtà. Questo sarà uno dei primi compiti del prossimo Governo. Ogni giorno diventa evidente l’urgenza di mettere a punto soluzioni realistiche, per evitare l’impoverimento dei paesi avanzati, l’indebolimento del diritto internazionale e la ripresa delle carestie e della morte per fame nei paesi poveri.

🌐 Leggi il nostro approfondimento su L'Astrolabio

La XIV Conferenza per l’efficienza energetica si propone di far conoscere ed elencare i risultati che potrebbero essere conseguiti puntando in modo deciso sull’efficienza energetica in tutti i settori e tecnologie, dalle pompe di calore alla riduzione delle dispersioni di metano, dai biocarburanti al teleriscaldamento, al recupero energetico dei rifiuti: tutte opzioni che possono consentire all’Europa di avvicinarsi agli obiettivi di decarbonizzazione e di sottrarsi alla dipendenza dal gas russo riducendo il più possibile le penalizzazioni per l’economia e la società.

Nel corso dei lavori sarà aperta la discussione sull’impatto ambientale del consumo globale di tutte le risorse necessarie alla transizione e i problemi connessi al loro reperimento.

📋 LEGGI IL PROGRAMMA AGGIORNATO pdf

ISCRIVITI

 

5 e 6 dicembre 2022

Roma, Palazzo Baldassini - Via delle Coppelle, 35

Nome:*
Cognome:*
Ente*
E-mail:*
Giornalista

Per motivi organizzativi ti preghiamo di indicare le sessioni a cui sei interessato a partecipare.

Sono interessato a : *

I posti sono limitati. Nel caso in cui non potessi partecipare ti preghiamo di scrivere a segreteria@amicidellaterra.it per liberare il posto.

LE SESSIONI

1 - Lunedì 5 Dicembre (9,30 – 13,00)

Tempi di guerra: un bagno di realtà per la transizione energetica

Alla luce degli eventi che hanno caratterizzato il 2022 relativi alla crisi energetica, si parlerà della necessità di un approccio realistico europeo ed italiano alla transizione e della necessità di un impegno prioritario nelle politiche di efficienza nell’uso dell’energia e delle risorse materiali ed economiche. 

2- Lunedì 5 Dicembre (14,30 – 17,30)

Cosa funziona e cosa deve funzionare meglio

Si darà voce alle concrete testimonianze di tecnologie e sistemi che, se applicati nei diversi settori di produzione e consumo, possono consentire all’Europa di progredire nella decarbonizzazione, di sottrarsi alla dipendenza dal gas naturale russo e di ridurre gli effetti della crisi energetica sull’economia e la società.

3 - Martedì 6 Dicembre (09,30 - 13,30)

Edifici efficienti, salubri e confortevoli

Si tratterà il tema dell’elettrificazione dei consumi in particolare attraverso le pompe di calore. Verranno anche presentati i risultati dello sviluppo ulteriore dello studio “Incentivi per le pompe di calore e obiettivi 2030”. Verrà trattato il tema di come integrare l’efficienza con il confort abitativo e i sistemi di ricambio dell’aria.

 

4 - Martedì 6 Dicembre (14,30 – 17,30)

“Per il clima cominciamo dal metano usato bene”.

Si affronterà il tema dello spreco e dell’impatto ambientale connessi alle emissioni dirette di metano, ancora più gravi alla luce dello scenario internazionale. Focus sul ruolo dell’Italia nelle politiche per la riduzione delle emissioni di metano nella filiera del gas naturale.

🗓️ Aggiungi al calendario