Comunicato Stampa sul Capacity Market

on .

La crescita esagerata di eolico e fotovoltaico prevista dal pniec rende il capacity market indispensabile. Chi lo nega mette a rischio il sistema elettrico e la sicurezza del paese. È necessario dare priorita’ all’efficienza energetica e alle rinnovabili termiche.

Roma, 26 giugno 2019. L’approccio emergenzialista alle politiche contro il cambiamento climatico rischia di mettere in serio pericolo la sicurezza del sistema elettrico.

Fra gli interventi possibili, il nostro paese ha privilegiato finora e sta continuando a favorire una crescita delle rinnovabili elettriche intermittenti a qualsiasi costo. Oltre che poco efficace, questa scelta si rivela anche molto costosa: il costo degli incentivi già assegnati, per circa 220 miliardi di euro in circa 20 anni, pesa sulle bollette di famiglie e imprese e ad esso si aggiungeranno altri miliardi per conseguire gli obiettivi al 2030 concordati in Europa. È una scelta poco rispettosa di altri parametri ambientali, ugualmente importanti in un’ottica di sviluppo sostenibile come il consumo di suolo e il danno al paesaggio, gli Amici della Terra lo hanno sempre denunciato.

“Necessaria consultazione pubblica come per il DM biometano”

on .

Amici della Terra su bozza nuovo DM incentivi rinnovabili elettriche (non fotovoltaico)

Comunicato Stampa, Roma - 9/02/2018

Dagli organi di informazione, e da alcune associazioni interessate, si apprende che sarebbe pronta la bozza di decreto d'incentivazione per le fonti rinnovabili elettriche non fotovoltaiche per il periodo 2018-2020. Il documento elaborato dal Ministero dello Sviluppo Economico sarebbe stato inviato al Ministero dell'ambiente per essere condiviso, e successivamente inviato a Bruxelles per verificarne il rispetto delle specifiche norme UE in materia di aiuti di stato a finalità ambientale.

Metteteli sul Tetto

on .

FOTOVOLTAICO E CONSUMO DI SUOLO

L’Audizione degli Amici della Terra alle Commissioni Agricoltura e Ambiente del Senato sulle proposte di legge sul consumo di suolo ha messo in luce una delle trasformazioni territoriali più rilevanti del prossimo futuro, quella dovuta alla diffusione delle nuove fonti di energia rinnovabile, in particolare il fotovoltaico. La proposta degli Amici della Terra è quella di liberalizzare l’autoconsumo su coperture già esistenti.

Strategia Energetica Nazionale - Ripristinare la priorità per l’efficienza energetica

on .

Necessario un piano di azione per gli usi efficienti del vettore elettrico nel settore

Gli Amici della Terra hanno depositato il documento con proposte e osservazioni rispetto al documento di nuova Strategia Energetica Nazionale (SEN) posto in consultazione. Secondo la presidente Monica Tommasi:“L’impostazione generale della Strategia Energetica Nazionale rappresenta un notevole passo indietro rispetto al documento del 2013.  Sul piano formale, viene persino eliminata la priorità da attribuire all’efficienza energetica, priorità che è invece indispensabile ripristinare”.

Bravo Starace! Finalmente chiarezza sulle rinnovabili.

on .

Tommasi: ”Positiva l’impostazione della bozza di DM per le rinnovabili elettriche”

Comunicato Stampa, Roma - 23/03/2018

Sul futuro delle rinnovabili elettriche in Italia gli Amici della Terra condividono la valutazione dell’AD di Enel StaraceStarace che propone di puntare su idroelettrico, geotermico e fotovoltaico sui tetti degli edifici e che sottolinea correttamente che l’Italia non è un paese vocato per l’eolico anche a causa del basso grado di ventosità.

Stop all'eolico "selvaggio" in Sicilia: sì alla nuova legge

on .

Amici della Terra: "Passo importante tutela patrimonio isola"

Palermo, 25 nov. (askanews) - Stop all'eolico selvaggio in Sicilia e allo sfruttamento indiscriminato in nome della produzione di energia: è notizia di questi giorni l'approvazione della legge regionale che imporrà nuovi paletti per la concessione degli impianti.

 Leggi anche "La Regione Sicilia mette i paletti agli impianti eolici" da L'Astrolabio