XIV Conferenza Nazionale sull'Efficienza Energetica

on . Postato in Efficienza Energetica

L'INSOSTENIBILE PREZZO DELLO SPRECO

Servono nuove politiche europee e italiane per garantire sicurezza energetica e decarbonizzazione

5  e 6 dicembre 2022

Roma, Palazzo Baldassini - via delle Coppelle 35 

 

📍La registrazione è obbligatoria, per partecipare compila il Form in fondo alla pagina

L’impatto con la guerra di Putin ha costretto l’Unione Europea e l’opinione pubblica ad un bagno di realismo e a fare i conti con l’incertezza degli approvvigionamenti delle risorse e con l’aumento dei loro prezzi.

Diventa sempre più chiaro che non è vero che i combustibili fossili possano essere sostituiti in pochi anni solo da fonti rinnovabili elettriche intermittenti, idrogeno verde, batterie e veicoli elettrici come viene fatto credere da un approccio ambientalista superficiale, che ha condizionato anche l’Unione Europea nel suo Green Deal e riflesso sia nel pacchetto Fit for 55 che nel RepowerEU.

Per conseguire obiettivi certi di decarbonizzazione in Europa e, soprattutto, per promuovere anche nel resto del mondo l’avvio di politiche di riduzione delle emissioni dannose (senza le quali, lo sforzo europeo, benché costoso, sarebbe inutile) occorrono strategie energetico-ambientali complesse e basate sulla realtà. Questo sarà uno dei primi compiti del prossimo Governo. Ogni giorno diventa evidente l’urgenza di mettere a punto soluzioni realistiche, per evitare l’impoverimento dei paesi avanzati, l’indebolimento del diritto internazionale e la ripresa delle carestie e della morte per fame nei paesi poveri.

🌐 Leggi il nostro approfondimento su L'Astrolabio

La XIV Conferenza per l’efficienza energetica si propone di far conoscere ed elencare i risultati che potrebbero essere conseguiti puntando in modo deciso sull’efficienza energetica in tutti i settori e tecnologie, dalle pompe di calore alla riduzione delle dispersioni di metano, dai biocarburanti al teleriscaldamento, al recupero energetico dei rifiuti: tutte opzioni che possono consentire all’Europa di avvicinarsi agli obiettivi di decarbonizzazione e di sottrarsi alla dipendenza dal gas russo riducendo il più possibile le penalizzazioni per l’economia e la società.

Nel corso dei lavori sarà aperta la discussione sull’impatto ambientale del consumo globale di tutte le risorse necessarie alla transizione e i problemi connessi al loro reperimento.

📋 LEGGI IL PROGRAMMA AGGIORNATO pdf

ISCRIVITI

 

5 e 6 dicembre 2022

Roma, Palazzo Baldassini - Via delle Coppelle, 35

Nome:*
Cognome:*
Ente*
E-mail:*
Giornalista

Per motivi organizzativi ti preghiamo di indicare le sessioni a cui sei interessato a partecipare.

Sono interessato a : *

I posti sono limitati. Nel caso in cui non potessi partecipare ti preghiamo di scrivere a segreteria@amicidellaterra.it per liberare il posto.

LE SESSIONI

1 - Lunedì 5 Dicembre (9,30 – 13,00)

Tempi di guerra: un bagno di realtà per la transizione energetica

Alla luce degli eventi che hanno caratterizzato il 2022 relativi alla crisi energetica, si parlerà della necessità di un approccio realistico europeo ed italiano alla transizione e della necessità di un impegno prioritario nelle politiche di efficienza nell’uso dell’energia e delle risorse materiali ed economiche. 

2- Lunedì 5 Dicembre (14,30 – 17,30)

Cosa funziona e cosa deve funzionare meglio

Si darà voce alle concrete testimonianze di tecnologie e sistemi che, se applicati nei diversi settori di produzione e consumo, possono consentire all’Europa di progredire nella decarbonizzazione, di sottrarsi alla dipendenza dal gas naturale russo e di ridurre gli effetti della crisi energetica sull’economia e la società.

3 - Martedì 6 Dicembre (09,30 - 13,30)

Edifici efficienti, salubri e confortevoli

Si tratterà il tema dell’elettrificazione dei consumi in particolare attraverso le pompe di calore. Verranno anche presentati i risultati dello sviluppo ulteriore dello studio “Incentivi per le pompe di calore e obiettivi 2030”. Verrà trattato il tema di come integrare l’efficienza con il confort abitativo e i sistemi di ricambio dell’aria.

 

4 - Martedì 6 Dicembre (14,30 – 17,30)

“Per il clima cominciamo dal metano usato bene”.

Si affronterà il tema dello spreco e dell’impatto ambientale connessi alle emissioni dirette di metano, ancora più gravi alla luce dello scenario internazionale. Focus sul ruolo dell’Italia nelle politiche per la riduzione delle emissioni di metano nella filiera del gas naturale.

🗓️ Aggiungi al calendario

 

XII Conferenza Nazionale per l'Efficienza Energetica

on . Postato in Efficienza Energetica

WEB EDITION 2020

Efficienza in Rete

#Primalefficienza tra Recovery Plan e European Green Deal

19-23-30 Novembre e 3 Dicembre

In questa fase particolare della vita del Paese che subisce gli effetti della crisi pandemica, le politiche per la decarbonizzazione devono affrontare la sfida di interagire virtuosamente con la grave crisi economica conseguendo gli obiettivi ambientali senza impoverire la società.

La priorità dell’efficienza energetica, confermata nello European Green Deal, consiglia di investire negli strumenti per il rilancio strutturale delle attività produttive, come quelli che, aumentando l’efficienza, rafforzano la competitività del sistema paese. I temi scelti per gli eventi della XII Conferenza vogliono portare l’attenzione sulle linee di intervento delle politiche di decarbonizzazione che possono dare i migliori risultati in questa prospettiva.

 

100 sfumaturaRIVEDI 

  • "Il Ruolo dell’Italia per la riduzione delle emissioni di metano della filiera del gas naturale"

  • "Il 110% per gli obiettivi 2030 delle pompe di calore"

  • "I certificati bianchi per una ripresa intelligente delle politiche di efficienza energetica e di decarbonizzazione."

  • "Carbon Border Adjustment Mechanism: tassare il contenuto di carbonio e non le imprese."

 

100 sfumaturaPROGRAMMA e SLIDES


  • programma

    Scarica il Programma 

  • Manfredi Caltagirone UNEP
    Marcello Bondesan InRete S.p.A.
    Terenzio Poeta Unareti Spa
    Antonio Caputo ISPRA
    Francesco Ciocca Picarro pdf
    Leonardo D'Acquisto Italgas pdf
    Cristiano Fiameni CIG  pdf
    Luciano Occhio SNAM pdf
  • Fernando Pettorossi Assoclima
    Tommaso Franci Amici della Terra
    Stefano Barbera A2A Energy Solutions
    Davide Raccagni Olimpia Splendid
    Stefano Battista Enel X Italia
    Angelo Spena Università Tor Vergata
    Ilaria Bertini ENEA pdf
    Filippo Busato AICARR pdf
    Gaetano Settimo Istituto Superiore di Sanità pdf
    Gaetano Parisi Mitsubishi Electric pdf
    Claudio Carano Clivet pdf
  • Claudio Palmieri Hera S.p.a.
    Simona Ferrari AssoESCo
    Lorenzo Spadoni AIRU
    Pasquale Monti Enel X Italia
    Giuseppe Astarita Confindustria
    Simone Malvezzi A2A pdf
    Egidio Adamo Eni pdf
    Mattia Sica Utilitalia pdf
    Marco Golinelli Italcogen pdf
    Andrea Bordoni A2A pdf
  • Agime Gerbeti AIEE

 

 

100 sfumaturaComunicati Stampa

  • Sintesi degli interventi della seconda giornata
    • Comunicato stampa 20-11-2020 I grandi paesi importatori possono avere un ruolo chiave nelle nuove iniziative internazionali per ridurre le emissioni di metano della filiera del gas naturale”
    • Comunicato stampa 24-11-2020 Amici della Terra: obiettivi climatici, sanificazione ambienti e superbonus, la sinergia per l’efficientamento con le pompe di calore.
    • Comunicato stampa 30-11-2020  Amici della Terra: “Sui Certificati Bianchi il Governo è l’unico assente. La mancanza di confronto pubblico rende poco trasparenti le decisioni”
    • Comunicato stampa 04-12-2020  Carbon Border Adjustment Mechanism: tassare il carbonio, non le imprese”

 

  • patrocini3

    loghi sponsor

    loghi asosciazioni

    loghi mediapartner

Lettera aperta al governo sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

on . Postato in Efficienza Energetica

Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR):
la riqualificazione energetica al centro della ripresa italiana

 La redazione e l’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) è una sfida epocale per il nostro Paese. Essa rappresenta infatti la possibilità, unica nel suo genere, di rilanciare l'economia, salvaguardare e/o creare posti di lavoro e vincere la lotta contro l’inquinamento e i cambiamenti climatici. 

La proposta ImEA come soluzione per una carbon tax europea

on . Postato in Efficienza Energetica

La Commissione Europea inizia a tracciare una road map per le azioni previste dallo European Green Deal approvato lo scorso dicembre. In particolare per quanto riguarda un “meccanismo di adeguamento del carbonio alla frontiera”, è stata aperta nelle scorse quattro settimane (4 marzo - 1 aprile) la Valutazione di Impatto Iniziale, una prima forma di consultazione che ha lo scopo di informare su obbiettivi e tempi dell’iniziativa di policy e raccogliere contributi a riguardo.